Post Image
10/01/2019

Un ufficio/sportello comunale di gestione problemi pratici di fragilità


COMINCIATE / COMINCIAMO SUBITO, DAL BASSO

PARTIAMO DAGLI ASSESSORI E SINDACI DI BUONA VOLONTA’

=======

>>>> UNO QUALCUNO CENTOMILA >>>>
10.000 euro l'anno all’AdS sono assolutamente troppi su un patrimonio di 350.000
- un quarto basterebbe e avanzerebbe 
- bisognerà fare delle tabelle nazionali prima o poi
- anche se non è facile un prontuario che sappia tener conto di tutto –

IL VERO PROBLEMA È COSTRUIRE QUANTO PRIMA, IN OGNI CENTRO GEOGRAFICO d’ITALIA, UN UFFICIO COMUNALE DI GESTIONE DELLA FRAGILITÀ CHE FACCIA LUI LE COSE BUROCRATICHE, PER TUTTI I DEBOLI AMMINISTRATI

>>> razionalizzare, accorpare, organizzare bene le risorse, unificare, centralizzare, computerizzare, automatizzare Comune per Comune (o consorzio)
>> basta frammentare, non disperdere, basta sminuzzare, non sparpagliare >> non abbandonare, basta infischiarsene

Così l’amministratore di sostegno potrebbe concentrarsi/occuparsi bene dell’unico spicchio in cui il pallino deve necessariamente restare a livello individuale, molecolare, cioè la dimensione personale, spirituale, affettiva, psicologica del fragile a lui affidato

– per i risvolti patrimoniali, bancari, postali, fiscali, condominiali, finanziari, pensionistici, eccetera, l’AdS dovrebbe essere invece un semplice rilevatore e registratore di urgenze quotidiane >>> che trasmette hic et nunc all’ufficio sportello territoriale di ci sto parlando >>> che poi lo esegue -

basta code di cento AdS alla posta, alla banca, a''inps

=====

Tutti voi che state leggendomi >> cominciate ad andare dagli assessori dei vostri Comuni e iniziate questa battaglia – costruire un supporto del genere vuol dire che ne godranno anche i beneficiario incapienti, oggi trattati spesso come parassiti ingombranti, ingrati e fastidiosi

Fate capo al nostro DIRITTI IN MOVIMENTO – rivolgetevi al coordinatore regionale di DM

– FATE FACCIAMO NOI VOI questa rivoluzione, cominciamo – ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI dove sei, SINDACO cosa fai? Pensa ai fragili del tuo territorio – Il giudice tutelare non basta, non ce la fa – REGIONE cosa fai?? FORZA, rimboccati le maniche, non vedi cosa c’è intorno a te ????

COMINCIATE VOI, COMINCIAMO NOI – CITTA’ per CITTA’

UFFICIO / SPORTELLO COMUNALE AMMINISTRAZIONE FRAGILITA’